informativa sui cookies


Cefla
 RSS      Cerca  |  Mappa   |   Contact us  |  ENGLISH 
info in tempo reale ... fatti trovare  

Bene la prima edizione
milanese di Lamiera

Soddisfazione da parte degli organizzatori di Lamiera, la biennale internazionale dedicata all’industria delle macchine utensili a deformazione e a tutte le tecnologie innovative legate al comparto, che si è tenuta a fieramilano Rho dal 17 maggio al 20 maggio scorso.  Per il suo debutto a Milano, la manifestazione ha fatto subito il tutto esaurito registrando presenze di imprese, spazio espositivo e visite superiori alle attese. In particolare, la superficie espositiva dei due padiglioni allestiti per l’evento (13 e 15) è risultata del 21 per cento superiore a quella dell’edizione 2016 e la superficie totale è risultata pari a 40mila metri quadrati.
Sul fronte espositori, sono state oltre 480 le imprese presenti, il 25 per cento in più rispetto all’edizione precedente. Il 27 per cento delle imprese presenti era estero. Sotto i riflettori macchine per la deformazione della lamiera, macchine per la lavorazione di barre, tubi e profilati, presse, macchine per la tranciatura e punzonatura, laser, robot, automazione, industria 4.0, stampi, trattamenti termici, trattamento e finitura superfici, fili e carpenteria metallica. All’offerta tradizionale si è aggiunta la proposta di Fastener Industry, area tematica dedicata a viti, bulloni, sistemi di serraggio e fissaggio, cui hanno aderito oltre 30 aziende; Ecocoatech realizzata in collaborazione con Anver, Associazione Verniciatori Industriali, che ha presentato l’offerta di oltre 20 imprese del settore, e Blech Italy Service, dedicata alla subfornitura e ai servizi.
L’interesse suscitato dall’appuntamento presso le imprese espositrici è d’altra parte dimostrato dalle numerose domande di partecipazione, giunte anche a pochi giorni dall’avvio della mostra, che gli organizzatori non hanno potuto accettare poiché i padiglioni opzionati per l’evento erano già al completo.
Per questa ragione, per il 2019, Lamiera potrà disporre di un padiglione aggiuntivo. Il conteggio delle presenze di operatori in visita conferma la crescita della manifestazione che ha beneficiato notevolmente del cambio di luogo e temporalità. Le visite totali sono risultate pari a 23.579, il 15 per cento in più rispetto all’edizione precedente.
Il 9 per cento degli accessi è stato effettuato da visitatori provenienti dall’estero risultati così quasi il doppio di quelli presenti all’edizione 2016.  Numerose le presenze degli operatori provenienti da Svizzera, Germania, Spagna, Francia, Polonia, Serbia, Croazia, Slovenia, Russia, Giappone, India e Gran Bretagna.
A queste si aggiungono quelle dei 110 buyers delle 13 delegazioni di operatori esteri provenienti da Algeria, Brasile, Canada, Cina, Germania, India, Iran, Marocco, Messico, Polonia, Russia, Serbia e Turchia, invitati nell’ambito dell’iniziativa promossa dall’associazione in collaborazione con Ministero dello Sviluppo Economico e Ice-Agenzia, che si è concretizzata negli oltre 1.600 incontri agli stand.
Promossa da Ucimu-Sistemi per Produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, e organizzata da Ceu-Centro Esposizioni Ucimu, la manifestazione si è proposta come punto di riferimento per Industria 4.0, presentando il meglio dell’offerta internazionale di comparto.
Il  tema di Industria 4.0 è stato d’altra parte il focus su cui si è concentrato il convegno inaugurale Lamiera 4.0 cui sono intervenuti Massimo Carboniero, presidente Ucimu-Sistemi per Produrre, Vincenzo Boccia, presidente della Confindustria nazionale, Stefano Firpo, direttore generale per la politica industriale e la competitività e le PMI, Ministero dello Sviluppo Economico; Marco Taisch, professore di Operations Management e di Advanced and Sustainable Manufacturing, Politecnico di Milano. All’incontro hanno partecipato circa 150 ospiti.
Grande interesse ha infine riscosso l’iniziativa speciale LamieraLiving, mostra di oltre 40 oggetti di design, icone del made in Italy nel mondo, accomunati dal prestigioso riconoscimento Adi Compasso d’Oro, e realizzati, totalmente o in parte, con macchine e tecnologie a deformazione.

 

 

 30/05/2017
 
   
 
   
Zaffaroni Zetagi Lesta

Cepra srl Unipersonale - Milanofiori - 1a Strada Palazzo F3 - I-20090 Assago (MI) - phone +39 02 89210200   fax +39 02 8259009 - info@xylon.it
P.I. 04701000152 - Registro Imprese n. MI146-193211 - Capitale sociale: € 412.800,00 i.v. - Copyright © XYLON 2008 - All right reserved